E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

Gli ultimi saranno i primi (ad andarsene)

Mi dispiace essere così, lo sò che non ti interessano spiegazioni e che non te ne devo e che perdo, come sempre, il mio tempo.Mi dispiace sentirti così freddo anche se sò che è giusto così.
Ma sentire l’indifferenza mi fa sentire così  RIMPIAZZABILE, mi capirai, non può non smuovermi dentro.

Quindi tolgo la tua mail XXXXXXX e invio al tuo collega se per te non è un problema, o anche se lo è, perchè è ora che penso a Me, per il resto del tempo che rimango a lavorare quì(spero poco)

Era una cosa che dovevo affrontare prima o poi. Era questo. Io ho cercato di capire la tua posizione, ma alla fine se vuoi una persona, se ti interessa, le cose vanno…e non sono andate, perchè non ti interesso abbastanza. Punto. Devo affrontare.

Era una scadenza che mi ero data, prorogata poi di una settimana, perchè non volevo chiudere in un momento di crisi, o in un momento triste o patetico. O non volevo trovarmi al giorno che ti piaceva di più un altra e allora “tanti saluti”.
Quindi ora che mi sembrava così bello, affettuoso,  ma pensavo che sarebbe durato poco o che comunque le cose tra me o te non sarebbero cresciute oltre, mi sembrava bello, lasciarci così con gli abbracci e i baci, dopo le sere e i telefilm visti abbracciati, le verniciate al mobile, i panni ripiegati, le lenzuola,le notti .

Mi dispiace che non mi prendi, che non mi hai mai preso sul serio.

Mi dispiace molto.

Mi sono chiesta più volte cosa avresti fatto tu al posto mio. E se tu te lo sei mai chiesto. Non sono domande, non più. Tanto risposte da te non si ricevono mai.

La cosa più carina che avrei voluto sentirmi dire e che mi hai detto, poco tempo fa al telefono(chissà se ricordi) è che sono entrata nella tua vita “nel momento sbagliato”. Carina, perchè mi ha fatto pensare  che allora non sono così sbagliata io, che avrebbe potuto funzionare, caratterialmente fra noi.
Anche se razionalmente, penso ancora che sei tu che non meriti e che non hai saputo dare valore adeguato ad una persona come me. Ma non si è razionali 24 ore.

Ciao (non cià)

Annunci

4 Risposte

  1. SempreSarah

    24 no, ma 23 1/2 siiiii
    eddai lo sai anche tu
    momento sbagliato, rimpiazzabile… vomitevole
    chi non ti ama di sicuro non ti merita

    1 ottobre 2008 alle 15:09

  2. “nel momento sbagliato”….sono molto bravi ad usare locuzioni che non significano nulla, ‘sti maschietti, quando devono mollare il colpo! Dovresti essere felice di esserti levata di torno questo nulla cubico. E presto lo sarai. Auguri. Marty

    1 ottobre 2008 alle 15:34

  3. bb

    “Anche se razionalmente, penso ancora che sei tu che non meriti e che non hai saputo dare valore adeguato ad una persona come me”!!
    sto facendo la HOLa sulla mia scrivania!
    sto applaudendo!!!
    ballo la samba a ritmo di maracaibo!!!
    ma io lho sempre pensato,e poi saputo..CHE SEI GRANDE LU!!
    stasera è PORTO!

    1 ottobre 2008 alle 15:37

  4. Io credo che in realtà il torto non è mai da una parte sola, e che è difficile giudicare e non è mia intenzione farlo.
    I sentimenti a 35 anni non sono quelli di 20 checchè dicano.
    Non come intensità, ma come razionalità ed esigenze, da ambo i lati.
    Poi magari mi sbaglio ed era un cretino.
    Chi lo sà. Non credo che lo saprò.
    Comunque come dicono-cantando… “tutto scorre”

    1 ottobre 2008 alle 17:16

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...