E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

Il blog, nonostante il giro di mail infinite, a me pare brutto come prima, non più, nè meno.

Pensavo almeno fosse più personalizzabile. Poca memoria per le immagini. E altri tipi di file devi ospitarli altrove. E ci si lamentava di typepad(??).

Apri la lista degli aggiornati, spuntano come funghi: vuoti! (Per la serie “Apri un blog ma non ci scrivo nulla. Tanto è gratis.”)

Oppure copia incolla di “300 cose da fare nella vita”, citazioni, “la vita è fatta di scale, che le scende e chi le sale”, paiono quelle cose che correvano di diario in diario a scuola.

Preferisco quelli vuoti…

Ma poi, alla fine, io vorrei continuare a scrivere le mie storte righe, quindi chisse ne frega.Vorrei solo continuare a scrivere le mie righe oblique. Quando mi va. Niente altro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...