E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

il 5 ottobre mentre guidavo tra i platani delle cascine, in zona vietata e militare, la mia scorciatoia per deviare l’inferno cittadino, nell’orario di ritorno a casa, ho avuto un  pensiero.
Per la prima volta in vita mia ho pensato ad un figlio.
In relazione a nessun uomo. Nessuno uomo della mia vita mi ha portato a pensare ad una famiglia, figuriamoci ad un figlio. L’unica mia elugubrazione in proposito , in passato è stata, che io avrei avuto una bambinA. Ne sono certa. Ma astrattamente.
Con le mani sul volante, tra un semaforo e l’altro ho pensato, con certezza assoluta, per almeno un minuto intero, che se avessi una situazione diversa, in generale, in senso pratico, lo vorrei.
La vorrei quella bambina. Mi prenderei tutto il pacchetto, notti in bianco, all inclusive.
La parte più imbarazzante è pensare a quei nove mesi di nausee e acidità di stomaco, e ad allargarmi, semmai non bastasse la mia larghezza attuale. Però c’è chi entra in uno stato di grazia in gravidanza.
Tutto in relazione a nessun uomo. Anche oggi. Ma fa niente. Qualcuno potrà trovare mostruoso che si pensi ad un figlio senza padre. Io del mio avrei fatto a meno. Ne ho fatto a meno. E quel poco ha fatto danno. Non sarebbe stato male averne uno a modino. ma non c’era…
Non vorrei insegnare grandi cose con grandi chiacchiere ad un figlio. E soprattutto vorrei essere tanto anomala, da non pensare, come credo la maternità comporti, che un figlio debba essere esente da qualsiasi sofferenza. Non si può. Giusto o sbagliato oggi, senza tutto il pacco della mia vita, con il sereno e le nuvole, non sarei chi sono.
Passati i corrosivi 60 secondi, sorte la sAghe mentali. Non sarei granchè di mamma. Sarei pessima. Io. Lo sò.
Poi sono arrivata a casa e ho spento il motore. BambinA sei salva!

Bimbo_in_mano_2

Annunci

8 Risposte

  1. bb

    se vuoi puoi infiocchettarmi e comprarmi i giochini,puoi portarmi in giro e alle giostre..

    ‘nguè ‘ngue’

    12 ottobre 2007 alle 15:02

  2. volevo commentare che ieri x la prima volta nella mia vita ho pensato realmente ad una gravidanza…sono scappata a quel pensiero, x la prima volta non ho voluto unA bambinA (se avrò un maschio lo lascio a mia madre!!), ma poi ho cambiato idea: HO LETTO IL COMMENTO I CHELLA PAZZA!!Ti vedo e ti piango!!

    12 ottobre 2007 alle 15:28

  3. e il nome eventuale?

    12 ottobre 2007 alle 17:28

  4. Si chiamerebbe “Gaia”, come la terra…

    12 ottobre 2007 alle 17:39

  5. Dyo

    Bè, mai dire mai Io sono sempre stata, nella mia vita, completamente immune da quel sentimento che fa parlare come i cartoni animati e che qualcuno chiama istinto materno. Epure oggi ho un figlio di 15 anni: chi l’avrebbe mai ritenuto possibile?
    E non sono nemmeno una mamma tradizionale, e non ho nemmeno più suo padre con noi. Ma in effetti lui stia dov’è adesso: per noi va bene così.
    Un bacio grande. 🙂

    12 ottobre 2007 alle 20:19

  6. E’ un sentimento legittimo.
    Mi sei piaciuta…

    14 ottobre 2007 alle 16:14

  7. bb

    beh…strano tu piaccia alle gente..sarà intervenuto mica l’haitiano a far lavaggi del cervello?!!!

    14 ottobre 2007 alle 23:33

  8. secondo me al momento giusto tireresti fuori la mamma che è in te. che è in me. in fondo tutti siamo un pò mamme e non lo sappiamo. fino a che non accade che hai un bambino tra le braccia. poi tutte le paure passano…

    16 ottobre 2007 alle 18:53

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...