E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

Ci sono persone che quando conversano con qualcun’altro, plasmano parole, pensieri, vedute nel calco di chi han davanti,  checchè dicano poi altrove…mi fa davvero paura una cosa del genere.
Opinioni di gesso.
Che non è semplicemente non essere se stessi.

Jyappad

Annunci

11 Risposte

  1. Mi rincuora il sapere di non essere l’unico a essere cosi’ subdolo!
    Scusate per la ripetizione dell’essere, tuttavia essere è meglio che avere…forse!
    ;-))

    26 marzo 2007 alle 07:29

  2. bb

    mi pare prezzemolino ogni menestra..maronn che palle!

    26 marzo 2007 alle 13:29

  3. E’ essere vuoti, o deboli, o con una personalità poco incisiva. Credo.

    26 marzo 2007 alle 18:48

  4. E’ sintomo di insicurezza, anche se non ne sono sicuro 😉

    26 marzo 2007 alle 22:20

  5. Scherzi a parte: ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri.

    26 marzo 2007 alle 22:39

  6. Non sono assolutamente d’accordo con te Rail, la mia opinione è invece che ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri.

    27 marzo 2007 alle 07:51

  7. Invece, caro Bleek, io penso che tu non sia assolutamente d’accordo con me. E cioè che in realtà pensi che ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri.

    27 marzo 2007 alle 09:01

  8. Rail, non farmi perdere la pazienza, abbiamo affrontato questo argomento anni faà, io sostenevo che ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri, mentre tu eri granitico sul fatto che ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri.

    Ora ricordi?

    27 marzo 2007 alle 09:21

  9. Assolutamente non è così.
    Tu non lo ammetti, ma ho l’impressione che tu stia per perdere la pazienza. Ti controbatto che, come ricorderai, abbiamo affrontato questo argomento anni fa e la mia conclusione era che ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri.
    Mentre tu eri e sei inammovibile sul fatto che ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri.
    Vuoi che continui a spiegarti tutto per sempre?

    27 marzo 2007 alle 21:25

  10. Ma se vi ingesso io a tutti e due???
    Sùvvìa che sto guardando Forest…

    27 marzo 2007 alle 21:42

  11. Ma Rail, insomma anche solo il buon senso dovrebbe suggerirti che ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri, sostenere che invece ci sono persone che vivono intere esistenze da “calco di gesso”, a far proprie idee e pensieri altrui. Di contro ci sono individui talmente ingessati nei loro personaggi da ricalcare sempre solo sè stessi, implacabilmente, in eterno.
    In mezzo, tutti gli altri mi sembra quasi un modo per evitare di affrontare la questione che invece andrebbe approfondita! Anzi, ti propongo al riguardo una tavola rotonda sull’argomento da tenersi proprio in loco.

    28 marzo 2007 alle 00:19

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...