E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

Un giorno, quando imbiancherò il soffitto della mia stanza, quella fine lunga fino a metà salita, crepa di assestamento, se ne andrà.
Mi dispiacerà.
Quel punto dove le ciglia si sperdono. Quella crepa arrivata dopo me.
Potrei girarle intorno.

Annunci

4 Risposte

  1. Lascia la crepa, è un punto su cui focalizzare l’attenzione,
    è l’inizio di una possibile intrusione, è il modo per il soffitto di dire ” non tutto deve essere solido ed impenetrabile per forza”

    24 marzo 2007 alle 16:55

  2. La sensazione è che se la tua stanza la imbianchi solamente, la crepa ritornerà nel giro di pochi mesi. Come quei vecchi amici o come il mal di stomaco…

    24 marzo 2007 alle 23:19

  3. Rail, pur non vedendoci piu’…riesco counque ad averti sempre te i piedi. 😉

    24 marzo 2007 alle 23:42

  4. Bleek…sono un vecchio amico.

    25 marzo 2007 alle 20:34

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...