E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

Recensione non proprio

Ho guardato "I cento passi".
E ci si sente impotenti. E non è una bella parola impotente, ma dio, se rende l’idea.
Non abbiamo più coscienza sociale
solo eroi sulle magliette
che non volevano essere eroi sulle magliette
ancora una volta maledico l’epoca narcolettica che mi ha visto nascere dove gli unici ricordi sono
la creatività dei primi anni.
Non abbiamo più una coscienza sociale,
ti aggrappi ai pochi valori
ma sono chiusi e racchiusi tra pochi, un piccolo cerchio di persone a cui tenere la mano.
Ma la nausea, l’impotenza, il niente
un mondo solo parlato
si parla si parla
si sfrondano tutti gli alberi
ma parlare è diventato puro spettacolo
si mette tutto in piazza perchè fa share
purchè ci sia un pubblico pagante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...