E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

Ecco…

Ecco che rimetti piede nella città irritante
…bella di notte,come una lucciola,
prostituita ai più…
Ecco poi che si avvicina casa tua,quella scritta
sul muro:"Occhialino scucchio e rabbino!"che da anni vedi,
fermandoti al semaforo.
Che giri l’angolo e la vacanza è già ricordo,
che entri in casa,
ti spogli strada facendo,pezzo per pezzo
fino al letto,al nodo
ecco l’occhio tanto stanco
da cantare la voce fino a casa :"Because The Night"a ripetizione
e adesso questo cotone stellato,
"tra nuvole e lenzuola"
ecco che l’occhio non si chiude come dovrebbe.
Troppa felicità
e gente
e scogli
e giorni
e sonni sereni dalla prima sera al mare
dormito come una bimba
svegliata  presto
vissuto ogni onda che ho potuto…
…dov’è il mare?
Dove?
Solo i miei occhi aperti
che guardano il muro bianco
e vele nelle pupille
e il legno delle barche
e le correnti fredde
e un pò di blù rubato
a un onda….

Annunci

Una Risposta

  1. ecco una performance delle tue che io definisco cerebreali… 😉
    solo due cose: cosa vuol dire SCUCCHIO?!??
    Scusa ho letto bene…hai dormito?!?!? No melatonina, no nulla…??!? Wow… notevole direi… 😉 Bye Massimo

    19 agosto 2006 alle 19:12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...