E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

ECCHIME

Okay,okay,finite sì….
Stamani son scesa dal nido e passando davanti allo specchio,mi son vista marroncina…abbronzata…IO!!!La Dani al telefono quando gliel’ho detto,mi ha chiesto…"Ma sei ROSA?"
Comunque il viaggio di ritorno,in nave,tranqui,noi furbe 2006 con i pantaloni bianchi abbiam pulito le fiancate di tutte le macchine della stiva per tornare alla mia…eravamo sudicie come bastoni da pollaio.
Ma tra ninnoli e nannoli sono stata sveglia pre 24 ore.
Sulla nave abbiamo conosciuto dei ragazzi,mezzi romani,mezzi baresi.
Dopo 8-9 frasi la conversazione ha preso la piega che io volevo rimettere fuori bordo
e la Dile  anche se faceva buon viso avrebbe dato un destro al tipino….il commercialista…
Il tipo ci racconta che è stato in croazia…ci racconta delle croate che pare(a me non sembrava)
disponibili,poi ci racconta della sua ragazza che è a casa e ci fa leggere un messaggio più o meno così:
"FAI SCHIFO.NON MI HAI CHIAMATO NEMMENO IERI.NON CI  CREDO ALLE TUE STRONZATE,RIMANICI PURE IN CROAZIA…ECC…ECC…."
Noi:"Ma l’hai chiamata?"
Lui:"No….ora torno,le porto un regalo ecc.ecc.
Poi ha fatto più insinuazioni su Lorenzo il ragazzo della Dile che è in Sardegna,adducendo che siccome è un uomo in ferie senza donna "chissà chi si sta sbattendo…."
Io ci sono abituata a certi bei tipi,lavorando nei bar….certo continuo a sperare che l’italiano medio non sia così TRISTE…io ho provato a spiegargli il concetto di libertà…..fare quel che si vuole,senza nuocere a nessuno,ma mi guardava come fossi Alien…Non mi soffermo sulle cose "carine"che ha detto della sua ragazza,tipo che è un oggetto carino da portare in giro….

Poi casa…
….2 cosine le voglio raccontare ancora però:
NON CHIEDETE MAI CONSIGLI PRATICI A DUE O PIù AMICI,NON NE CAVERETE UN RAGNO DAL BUCO(molto Arthur Bloch,direi)
Il giorno 16 Agosto.
Scogliera sperduta,un paradisetto da cui si giunge da una stradina sterrata e sassosa.Mai vidi luogo più roccioso di quest’isola.
Tuffo dallo scoglio,tipo laguna blu e nel risalire su fratsagliate rocce per niente ma per niente levigate dal mare,tutte uno spunzone,tallono con il un riccio e non mi accorgo esattamente lì per lì,ma una volta risalita e piena di aculei dal calcagno dx in giù!!!
Che si fa?Le figlie del mare(siamo ridiventate in4 raccattando a Hvar un amica di Diletta con una sua amica)mi guardano.

Boh!!Chiediamo.Mando sms al grillo.

GRILLO RISPONDE:"Vanno via da se….ci devi camminare un po ma vanno via……..Volpe!

Se…cammina…questa era la tipologia di suolo che avevo intorno:

100_3540
E va bè…"cammina cammina che scinne o journo….",(come direbbe un grande)
Torniamo a casa nel pomeriggio,guardo il mio tallone….24 spine ufficiali.
Certo il grillo è un insetto di città!!!
Proviamo Sgarz,almeno è una bestiolina di mare!
SGARZ RISPONDE:"Evita assolutamente di camminarci,soprattutto a piadi nudi.Devi estrarre gli aghi,disinfetta la ferita ed applica un antibiotico".

AAAAH….ANNAMO BBENE.Lella_sora

Poi le figlie spettinate del vento,mi dicono anche acqua calda e amuchina…ma che sono una foglia di insalata??
Io in posizioni improbabili,fuori dalla casetta,zitta,mordo le assi della panchina mentre Rosa,gentile e ferma mi fruzzica il povero tallone-puntaspilli…niente.
Ufff io me le tengo ste spine.
Un amica farmacista di Rosa dice:"passarci l’olio di oliva e estrarre con le pinzette."

Lorenzo alla Dile,il giorno dopo dice di "Incidere(la parola non mi è piaciuta)con forbicine e tenere la zampa in acqua al  mare è il modo migliore"A lui una gli è andata via dopo un anno.
Poi le cose su terribili…infezioni….si muore…
Fatto sta che il riccio se rivuole i suoi aculei deve prendere il traghetto,mentre prendevo a testate una roccia la Rosa,angelo,ne ha tolta una.Ne ho 23.Volete favorire?

O volete aggiungere validi consigli che sò del tipo che "Si muore….."
                        

             DILETTA&IO
E ora la Diletta al supermarket.
Abbiamo una bottiglia di vino che ci segue dall’inizio delle vacanze.Che non si apre perchè non abbiamo un apribottiglie,nell’altra casa non c’era,in questa pure!
Ci ripromettiamo e dimentichiamo quotidianamente di comprarlo:
stasera,a fare un pò di spesa nel market locale,lo cerco,non lo trovo.
Premetto che Diletta è una ragazza intelligente all’ennesima potenza e colta ma a volte ha questi momenti di "svampitismo"(che io adoro dal più profondo di me).
IO:"Dile,non hanno il cavatappi nemmeno quì…"
La Dile si gira e tra l’arrabbiato e lo stupito mi fa convinta e serissima:"Ma non è possibile….l’apriamo…la  rompiamo la bottiglia!!"
Già me la immaginavo a rombare la boccia su un tavolo tipo farwest.
"Guarda Dile che non dobbiamo varare una nave…."
Ho riso e continuato a ridere a casa.Poi ho ripreso anche mentre insaponavo i piatti e lei dal divano:"Me la tirerai fuori tutta la vacanza questa cosa?"
Io:"La vacanza?Tutta la vita vorrai dire.Quando torno a casa,compro un trafiletto su "La Nazione e lo pubblico!!!"
Alla fine,la bottiglia l’abbiamo lasciata in Croazia
La Dile non contenta ieri in macchina,quando se ne rammenta,esclama dispiaciuta:"Ah!Non abbiamo nemmeno rotto la bottiglia!!!"
Capito?Se non avete il cavatappi….

P1030437_2

 

Annunci

5 Risposte

  1. CHE BELLE VACANZE…..VABHE’, A PARTE GLI ACULEI DI RICCIO OVIAMENTE….

    19 agosto 2006 alle 11:46

  2. Certo che anche tu… dar retta a quel grillo che ti dice di camminar sugli aculei…
    Ha ragione a dire che sei una volpe!

    19 agosto 2006 alle 12:33

  3. Bentornataaaa!! la prima parte che ho letto tutto bene la seconda con quegli acunei… ho sofferto per te… hsssaaa…. un abbraccio grande Cri

    19 agosto 2006 alle 13:33

  4. Carissima…

    da dove iniziare, qui ce n’è per giorni…
    Sui ricci…io non dico nulla: posso ssolo immaginare faccia male…poi per come curare il peide…chiedi ai tuoi amici… 😉
    E per finire dille alla Diletta che effettivamente, diciamo, che s’è fatta prendere la mano… Ci sono altri modi per aprire una bottiglia senza cavaturaccioli, senza necessariamente doverla romperla… 😉 Bye Massimo
    PS: un piacere leggerti di nuovo in questa triste serata pakistana…

    19 agosto 2006 alle 19:08

  5. se passi un secondo da qui gli aculei te li tiro via io con la mia boccuccia fatata… sono pratico… 😉

    20 agosto 2006 alle 12:24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...