E così sui binari in tondo gira, illudendo la ragione, questo trenino a molla che si chiama cuore (Fernando Pessoa)

Ubik

Mi leggo e non c’è che dire,piuttosto "frivola"ultimamente.
Bè che sia…"Non tutti sono giorni di sole"(Pessoa).
Si ha l’abitudine di descrivere i momenti di tristezza,molto più che la gioia,per non parlare poi della noia,sempre relegata lì in un angolo,ma cavolo se c’è.
Se rileggo molti miei scritti cartacei,bè,i posteri mi troveranno infelice!!!
La tendenza al melodramma è perchè è più facile descriversi emotivamente(su carta però)quando si sta male,come se invece la gioia fosse un sentimento quasi banale.
Ma sì,siamo frivoli,impariamo a dire più sciocchezze,che siano sogni o canzoni o il cane che rincorre il postino(oh jesus),poi quando si arriva in fondo ad una pagina,per girare a quella successiva è la nostra vita che ci troviamo davanti,un quadro un pò più completo magari.
Mi viene in mente un amica.Una volta,che eravamo tanti,tutti adulti,qualcuno le chiese se per caso il suo bimbo si annoiasse.Lei con ferma dolcezza mista di severa intransigenza,rispose che "anche la noia fa parte della vita,che anche quella doveva conoscere…"Penso spesso alla sua frase,era una mamma molto attenta,non una menefreghista,aveva un senso.
Mi ha fatto meno paura da allora la noia…
Bè forse quella di oggi è una noia interiore,che non si scaccia con una passeggiata sull’argine,con lo step,con un passatempo,nemmeno pranzando con la Dile,come se fossi zuppa di acqua,dovrei mettermi al sole ed asciugarmi…e che non vedo sole…
O meglio un raggio dietro le nubi che si chiama "prenotazione vacanze"c’è…il viaggio è la cura di quasi ogni mia stanchezza interiore,non uno scacciapensieri scaccianoia,è proprio curativo!!

Annunci

4 Risposte

  1. Le ferie arrivano presto…tieni duro…che ci sono già io a fare macumbe!!!!

    Liss

    19 luglio 2006 alle 10:34

  2. GRAZIE

    19 luglio 2006 alle 11:07

  3. però..un aspetto positivo c’è..nel sogno i rapitori erano dei veri signori, uno se li immagina magari un po’ brutali ed allupati, invece ti è andata bene!
    ..la noia è portatrice sana di nevrosi, quella interiore poi, se non hai strumenti per contrastarla, uff..è peggio dell’edera, all’inizio è anche piacevole, da un tocco estetico, ma poi infesta. E, non so se ci hai provato, non cresce mai dove tu vorresti, la sposti, cerchi di darle un nuovo appoggio e lei niente, dopo un po’ te la ritrovi nello stesso punto in cui l’hai staccata..
    Metafore floristiche..se esiste sta parola non lo so!!

    19 luglio 2006 alle 19:11

  4. la princi

    .. una vacanza può cancellare la noia.. forse si.. oppure ritarda il suo ripresentarsi.. e sappiamo che in alcuni momenti della nostra beata vita arriva anche lei.. con il suo mantello e ci avvolge.. come a dirci.. stai qui x un’ attimo.. fammi compagnia.. e poi scompare portandosi con sè le nostre lacrime ….

    20 luglio 2006 alle 10:15

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...